Agenzia


Consorzio di interesse regionale

Co&Go - Descrizione del progetto

                                                                                                                                                   Co&Go_ALCOTRA.png

Il progetto è promosso dalla Città metropolitana di Torino (Ente Capofila), che assieme ai partner italiani, il Patto Territoriale Zona Ovest e il Comune di Leinì, e ai partner d’oltralpe Auvergne-Rhône-Alpes Énergie Environnement di Lione e Chambéry métropole Cœur des Bauges di Chambéry, lavoreranno per migliorare la qualità di vita delle popolazioni e lo sviluppo sostenibile dei territori tra Italia e Francia.

A tal fine Co&Go, acronimo di Condivisione e Governance – Covoiturage et Gouvernance, punterà sulla diffusione del Car-pooling, ossia l’uso condiviso dell’auto. Una soluzione alternativa e più sostenibile di spostarsi in macchina che consiste nel condividere una sola vettura con più persone compiendo un medesimo tragitto o parte di esso. Lo scopo dello spostamento può essere ad esempio recarsi al lavoro, all’università, accompagnare i figli a scuola, raggiungere luoghi di svago o grandi eventi.

Viaggiare in condivisione è particolarmente vantaggioso, permette di: 

  • ridurre il numero di vetture in circolazione, con un impatto positivo in termini di diminuzione dell’inquinamento atmosferico e di scorrevolezza del traffico;
  • risparmiare sui costi di utilizzo della propria auto, 
  • favorire i rapporti socialie può rendere più piacevole un viaggio che altrimenti si sarebbe svolto in solitudine.

Il progetto è per la Pubblica Amministrazione un’opportunità per accompagnare e sostenere un processo di cambiamento culturale verso nuovi stili di vita che prediligono l’ottimizzazione delle risorse, favoriscono la socializzazione e la salvaguardia dell’ambiente.

Co&Go durerà 3 anni e vedrà lo scambio di esperienze Italia/Francia, l'analisi delle buone pratiche a diversa scala territoriale e dei bisogni del territorio transfrontaliero, il lancio di mirate campagne di comunicazione e sensibilizzazione, l’adozione di piattaforme web/app per la creazione e l'incentivazione degli equipaggi, e la realizzazione di vere e proprie fermate per facilitare l'interscambio.

Azioni sul documento