Agenzia


Consorzio di interesse regionale

La Linea 2 di metropolitana

2016 – Sintesi delle valutazioni effettuate

Doc Linea2_metro_Sintesi_Valutazioni_ 29-01-2016.pngIl documento riporta una sintesi delle valutazioni effettuate ed è stato inserito nella documentazione della gara per la progettazione della prima tratta della linea 2 di metropolitana bandita nel 2016 dalla Città di Torino.

2015 – Valutazione di integrazione con il Sistema Ferroviario Metropolitano

Rif5 Linea2_metro_vs_SFM_27-05-2015.pngA fine 2014 la Giunta Comunale della Città di Torino stabiliva per la linea 2 di metropolitana la suddivisione del tracciato (nell’area comunale) in 4 lotti funzionali di intervento: 1° lotto tra lo scalo Vanchiglia e la stazione ferroviaria Rebaudengo; 2° lotto tra il deposito, in prossimità del Cimitero Parco, e la Stazione Zappata; 3° lotto tra la Stazione Zappata e Porta Nuova; l’ultimo lotto tra Porta Nuova e lo scalo Vanchiglia. Per il primo lotto era richiesta la valutazione di trasformazione in ramo di ferrovia con inoltro dei convogli sul Passante Ferroviario. Il documento che segue illustra le analisi di alternative “di sistema” per la realizzazione della linea 2 di metropolitana “per lotti funzionali” con particolare riguardo alla possibilità/esigenza di integrazione “fisica” del 1° lotto con i sistemi esistenti (ferroviario, tranviario e di metropolitana automatica) o verosimilmente prefigurabili (rimanenti lotti della linea 2 di metropolitana).

2011 – Valenza dell’interscambio con il sistema ferroviario nelle stazioni di Porta Nuova e Zappata

 

Rif4 Linea2_metro_Porta_Nuova_ 12-08-2011 IV.pngIl documento presenta il riaggiornamento delle valutazioni a seguito dell’orientamento (emerso nell’ambito della definizione della Variante 200) verso un tracciato della linea 2 di metropolitana più centrale e più efficace in termini di integrazione con il sistema ferroviario, con passaggio per la stazione  ferroviaria di Porta Nuova e giacitura (tra piazza Castello e corso Vittorio Emanuele II) posta orientativamente sulla via Roma (tracciato reminiscente di quelli già considerati nelle valutazioni del 2006).

Le valutazioni, si riferiscono sia a scenari di lungo periodo senza e con diramazione a Nord-Est sia ad uno scenario intermedio caratterizzato dall’attivazione del solo tratto “nord” da Porta Nuova a Rebaudengo/Pescarito. E’ stato valutato inoltre uno scenario con tracciato passante anche per la stazione ferroviaria Zappata.

 

 

2010 – Valutazioni della realizzazione della tratta Re Umberto-Rebaudengo con diramazione per Pescarito

rif3 Linea2_metro_prima_tratta_13-09-2010.pngNel documento viene presentata la valutazione di uno stato intermedio di realizzazione della linea 2 di metropolitana caratterizzato dall’attivazione del solo lotto “nord” da Corso Vittorio Emanuele II a Rebaudengo con diramazione per Pescarito. La valutazione ha anche contemplato l’analisi dell’equilibrio tra i carichi tra i due rami a nord e susseguente adattamento dell’offerta.

2010 - Aggiornamento

Linea_2_metro_2010.pngIl documento aggiorna quello omonimo del 2006, integrando le valutazioni dei quatto scenari allora considerati con lo scenario di offerta conseguente alle decisioni assunte dalla Città di Torino in merito al tracciato di collegamento della linea Torino-Ceres con il passante ferroviario (con galleria sotto Corso Grosseto) ed al tracciato della linea 2 (da Orbassano alla Stazione Rebaudengo con attraversamento centrale sotto Corso Re Umberto e Via Pietro Micca). Viene anche considerata l’ipotesi (avanzata nell’ambito della definizione della Variante 200 al PRG della Città di Torino) di una diramazione verso la zona Pescarito di San Mauro.

2006 - Le prime valutazioni

Lo studio del tracciato per una seconda linea di metropolitana a Torino è stato avviato a partire dal 2006 con la costituzione di un apposito gruppo di lavoro, formato da Città di Torino, Agenzia per la mobilità metropolitana e GTT S.p.A.

Sono state considerate 4 ipotesi di tracciato (Orbassano-San Mauro, Orbassano-Madonna di Campagna, Orbassano-Rebaudengo-Venaria, Orbassano-Falchera) ciascuna in coerenza con una delle possibili diverse ipotesi di tracciato di collegamento della linea Torino-Ceres con il passante ferroviario.

Partendo dagli scenari di offerta e di mobilità motorizzata, è stata effettfuata la simulazione con modelli matematici della rete di trasporto pubblico e del traffico privato. Si è giunti quindi alla stima della diversione modale dall’auto al trasporto pubblico. Infine è stata effettuata una.valutazione semplificata dei costi e dei benefici confrontando i risultati delle opzioni di tracciato.

Una sintesi del lavoro svolto è presentata nel documento che segue:

Linea_2_metro_2006.png

 

 

 

 

 

 

 

mentre il lavoro completo è riportato nel documento sottostante.

Rif1 Linea2_metro_20-03-06.png

 

 

 

Azioni sul documento