Agenzia


Consorzio di interesse regionale

Numero verde - risposte ai cittadini

Domanda: Ho ricevuto/Il sig. XXX ha ricevuto una lettera dell’Agenzia della Mobilità Piemontese nella quale si parla di interviste telefoniche. E’ vero che c’è una indagine in corso o si tratta di uno scherzo?

Risposta:
E’ vero! L’indagine è effettuata dalle società IRTECO di Torino e CSA di Roma per conto dell’Agenzia della Mobilità Piemontese alla quale la Regione Piemonte è consorziata.
Per dettagli sull’iniziativa si può consultare il sito dell’Agenzia della mobilità piemontese www.mtm.torino.it. 

Ho ricevuto /Il sig. XXX ha ricevuto una lettera dell’Agenzia della Mobilità Piemontese nella quale si parla di interviste telefoniche sugli spostamenti personali. Con tutte le applicazioni telematiche che usiamo e che ci “tracciano” (localizzano) continuamente è ancora necessario scomodare la gente con queste intervis

Risposta:
La tecnologia permette in alcuni contesti di disporre di molte informazioni sulla mobilità in modo automatico. Ciò non permette comunque di rinunciare alle indagini demoscopiche, ad esempio per conoscere i motivi degli spostamenti e gli atteggiamenti verso intenzioni future di viaggio.
Per ulteriori dettagli sull’indagine le consiglio di consultare il sito dell’Agenzia della mobilità piemontese www.mtm.torino.it
(Risposta completa in FAQ pubbliche sul sito dell’Agenzia). 

Ho ricevuto /Il sig. XXX ha ricevuto una lettera dell’Agenzia della Mobilità Piemontese nella quale si parla di interviste telefoniche sugli spostamenti personali. Che senso ha effettuare interviste in questo periodo nel quale ci sono così tante restrizioni alla possibilità di spostarsi?

Risposta:
Le situazioni di emergenza epidemiologica hanno comportato un cambiamento negli stili di mobilità dei cittadini e della loro percezione della “esperienza di viaggio” nell’uso dei vari sistemi di trasporto. 
E’ interesse dell’Agenzia della mobilità piemontese investigare sul fenomeno per prefigurare scenari di cambiamenti più o meno permanenti nei comportamenti di mobilità dei cittadini al fine di contribuire ad una adeguata programmazione dei servizi di trasporto e della gestione del traffico.
Per ulteriori dettagli sull’indagine le consiglio di consultare il sito dell’Agenzia della mobilità piemontese www.mtm.torino.it.
(Risposta completa in FAQ pubbliche sul sito dell’Agenzia). 

Ho ricevuto/Il sig. XXX ha ricevuto una lettera dell’Agenzia della Mobilità Piemontese nella quale si parla di interviste telefoniche sugli spostamenti e sull’uso dei mezzi di trasporto. Nell’intervista che successivamente è stata fatta sono state chieste altre cose che non c’entrano come

  • il numero di auto in possesso della famiglia. Perché?
È noto da studi pregressi che uno dei fattori che influenzano la scelta del mezzo di trasporto con cui effettuare uno spostamento è la disponibilità di un’auto. Per questo è importate ottenere l’informazione sulla disponibilità di auto in famiglia.
 
  • la presenza di una linea telefonica fissa nell’abitazione e la presenza del recapito telefonico della linea fissa negli elenchi telefonici pubblici [domanda posta a chi risponde da telefono cellulare]. Perché
L’informazione sulla presenza di una linea telefonica fissa è necessaria per poter distinguere i comportamenti di mobilità di chi dispone di una linea fissa con numero presente nell’elenco telefonico da quelli di chi non dispone di tale linea o, pur disponendone, il relativo numero non compare nell’elenco telefonico. Questo è importante per confrontare in modo corretto i risultati desumibili da questa indagine con quelli desumibili da indagini telefoniche pregresse, condotte esclusivamente presso recapiti telefonici fissi presenti sugli elenchi telefonici pubblici.
 
  • il possesso di un recapito di telefonia cellulare e il “consenso” della diffusione del recapito a terze parti, (ad esempio ai fini di indagini statistiche) [domanda posta a chi risponde da telefono fisso]. Perché?
L’informazione sulla disponibilità di un recapito di telefonica mobile è necessaria per poter distinguere i comportamenti di mobilità di chi dispone solo di una linea fissa da chi dispone anche di un recapito di telefonia mobile.
Questo è importante per confrontare in modo corretto i risultati desumibili da questa indagine, che è condotta sia presso recapiti di telefonia fissa sia presso recapiti di telefonia mobile con quelli desumibili da indagini telefoniche pregresse, condotte esclusivamente presso recapiti telefonici fissi presenti nell’elenco telefonico pubblico.
 
Per ulteriori dettagli sull’indagine le consiglio di consultare il sito dell’Agenzia della mobilità piemontese www.mtm.torino.it
(Risposte complete in FAQ pubbliche sul sito dell’Agenzia)

Ho ricevuto una lettera dell’Agenzia della Mobilità Piemontese nella quale si preannuncia un’intervista telefonica. E’ vero che la mia famiglia/la mia abitazione/il mio nominativo/il mio indirizzo è stato estratto per una indagine o si tratta di un tentativo di assumere informazioni sul mio conto per scopi illeciti?

Risposta:
Effettivamente è in corso una indagine effettuata dalle società IRTECO di Torino e CSA di Roma per conto dell’Agenzia della Mobilità Piemontese alla quale la Regione Piemonte è consorziata. Per le interviste sono stati estratti a caso recapiti di telefonia fissa, presenti sugli elenchi telefonici pubblici e recapiti di telefonia mobile di persone che hanno dato il consenso ad essere contattate per fini statistici. 
Per ragioni di tutela della privacy noi non conosciamo l’identità delle persone che saranno contattate dalle Società incaricate delle interviste.
Se lei vuole verificare se il recapito della sua famiglia è stato effettivamente inserito tra quelli da contattare per le interviste le consiglio di inviare una richiesta via e-mail all’indirizzo info@mtm.torino.it indicando nominativo e indirizzo che compaiono sulla lettera.
La richiesta verrà inoltrata alla società incaricata delle interviste che effettuerà le verifiche del caso e le risponderà comunicandone l’esito.
 
Nei casi residuali di persone che desiderano effettuare la verifica e non hanno email, consigliare di chiamare per telefono la Segreteria dell’Agenzia della mobilità piemontese al numero 011 3025 223 (da lunedì a giovedì, ore 9.00-13.00, 14.45-17.30; venerdì ore 9.00-13.00) avvertendo che la Segreteria raccoglierà la richiesta ma non potrà effettuare direttamente le verifiche.

Nei giorni scorsi ho ricevuto una telefonata nella quale una persona voleva intervistarmi per chiedermi informazioni sui miei spostamenti. Io non ho voluto rilasciare l’intervista/ ho rilasciato l’intervista ma dopo mi è sorto un dubbio sulla sua autenticità. Si trattava di una intervista autentica o chi (sapendo dell’indagine)  mi voleva intervistare/mi ha intervistato era un impostore che voleva assumere informazioni sul mio conto per scopi illeciti?

Risposta:
Effettivamente è in corso una indagine effettuata dalle società IRTECO di Torino e CSA di Roma per conto dell’Agenzia della Mobilità Piemontese alla quale la Regione Piemonte è consorziata. 
Per le interviste sono stati estratti a caso recapiti di telefonia fissa, presenti sugli elenchi telefonici pubblici e recapiti di telefonia mobile di persone che hanno dato il consenso ad essere contattate per fini statistici.
Per ragioni di tutela della privacy noi non conosciamo l’identità delle persone contattate dalle Società incaricate delle interviste.
Se lei vuole verificare se il recapito della sua famiglia è stato effettivamente inserito tra quelli da contattare per le interviste dovrebbe inviare una richiesta via e-mail all’indirizzo info@mtm.torino.it indicando il nominativo del titolare dell’utenza telefonica o il numero telefonico dal quale ha risposto.
La richiesta verrà inoltrata alla società incaricata delle interviste che effettuerà le verifiche del caso e le risponderà comunicandone l’esito.
 
Nei casi residuali di persone che desiderano effettuare la verifica e non hanno email, consigliare di chiamare per telefono la Segreteria dell’Agenzia della mobilità piemontese al numero 011 3025 223 (da lunedì a giovedì, ore 9.00-13.00, 14.45-17.30; venerdì ore 9.00-13.00) avvertendo che la Segreteria raccoglierà la richiesta ma non potrà effettuare direttamente le verifiche.

E’ arrivata una lettera al Signor/ alla Signora XXX da parte dell’Agenzia della Mobilità Piemontese nella quale si parla di interviste telefoniche. Il sig. XXX è assente, persona deceduta/ anziana/ malata/ sola e non può sostenere un’intervista.

Risposta:
La ringrazio della segnalazione.
Non è necessario che a sostenere l’intervista sia il titolare dell’abitazione; qualsiasi altra persona, se presente e se disponibile, può essere intervistata. C’è un’altra persona che vive nella stessa abitazione che è disponibile ad essere intervistata?
In caso affermativo:
Grazie per la disponibilità, allora il recapito sarà mantenuto tra quelli presso cui potranno essere effettuate interviste. 
In caso negativo:
Va bene. Per ragioni di tutela della privacy noi non abbiamo accesso all’elenco delle persone che saranno contattate dalle Società incaricate delle interviste. Le consiglio di inviare una segnalazione via e-mail all’indirizzo info@mtm.torino.it indicando nominativo e indirizzo che compaiono sulla lettera richiedendone la cancellazione dall’elenco dei recapiti da contattare. La segnalazione verrà inoltrata alla società incaricata delle interviste che provvederà alla cancellazione.
Consideri che esiste la possibilità che, in dipendenza della variabilità dei tempi di recapito della lettera, e di evasione della segnalazione, la richiesta di cancellazione potrebbe non arrivare in tempo utile per evitare il disturbo alla Signora/al Signore.
 
Nei casi residuali di persone che non hanno email, consigliare di chiamare per telefono la Segreteria dell’Agenzia della mobilità piemontese al numero 011 3025 223 (da lunedì a giovedì, ore 9.00-13.00, 14.45-17.30; venerdì ore 9.00-13.00) avvertendo che la Segreteria raccoglierà la richiesta ma non potrà effettuare direttamente la cancellazione.

Ho ricevuto una lettera dell’Agenzia della Mobilità Piemontese nel quale si parla di interviste telefoniche. Non voglio essere disturbato, non telefonatemi!

Risposta:
Va bene, la ringrazio di averci telefonato. 
Per ragioni di tutela della privacy noi non abbiamo accesso all’elenco delle persone che saranno contattate dalle Società incaricate delle interviste.
Le consiglio di inviare una segnalazione via e-mail all’indirizzo info@mtm.torino.it, scritto anche sulla lettera che ha ricevuto, indicando nominativo e indirizzo che compaiono sulla lettera richiedendone la cancellazione dall’elenco dei recapiti da contattare.
La segnalazione verrà inoltrata alla società incaricata delle interviste che provvederà alla cancellazione.
Consideri che esiste la possibilità che, in dipendenza della variabilità dei tempi di recapito della lettera e di evasione della segnalazione, la richiesta di cancellazione potrebbe non arrivare in tempo utile per evitarle il disturbo. Nel caso le porgo anticipatamente le scuse degli enti committenti e delle società operanti nell’indagine.

Nei casi residuali di persone che non hanno email, consigliare di chiamare per telefono la Segreteria dell’Agenzia della mobilità piemontese al numero 011 3025 223 (da lunedì a giovedì, ore 9.00-13.00, 14.45-17.30; venerdì ore 9.00-13.00) avvertendo che la Segreteria raccoglierà la richiesta ma non potrà effettuare direttamente la cancellazione.

Nei giorni scorsi ho ricevuto la telefonata di una persona che mi ha intervistato sugli spostamenti che faccio. Per cautela io ho risposto in maniera non veritiera. Nel caso fosse effettivamente un’iniziativa seria cancellate la mia intervista.

Risposta:
Ho capito, la ringrazio di averci telefonato. Per ragioni di tutela della privacy noi non abbiamo accesso all’elenco delle persone che saranno contattate dalle Società incaricate delle interviste. Le consiglio di inviare una segnalazione via e-mail all’indirizzo info@mtm.torino.it indicando il nominativo del titolare dell’utenza telefonica o il numero telefonico dal quale ha risposto.
La segnalazione verrà inoltrata alla società incaricata del sondaggio che provvederà a cancellare la sua intervista.
 
Nei casi residuali di persone che non hanno email, consigliare di chiamare per telefono la Segreteria dell’Agenzia della mobilità piemontese al numero 011 3025 223 (da lunedì a giovedì, ore 9.00-13.00, 14.45-17.30; venerdì ore 9.00-13.00). 

Ho ricevuto una lettera dell’Agenzia della Mobilità Piemontese nella quale si parla di interviste telefoniche. Come è possibile dal momento che non ho telefono fisso/ non compaio/ho chiesto di non comparire negli elenchi telefonici?

Risposta:
Ho capito, la ringrazio della segnalazione.
Per le interviste sono stati estratti a caso recapiti di telefonia fissa, presenti sugli elenchi telefonici pubblici e recapiti di telefonia mobile di persone che hanno dato il consenso ad essere contattate per fini statistici.
Se lei non compare negli elenchi pubblici della telefonia fissa ed ha esplicitamente negato il consenso ad essere contattato per fini statistici al suo numero di telefono mobile la lettera è stata spedita per errore.
La compagnia telefonica potrebbe non aver ancora cancellato il suo numero dagli elenchi telefonici pubblici oppure la società che effettua le interviste potrebbe aver usato elenchi non aggiornati.
Se lo desidera può inoltrare una segnalazione via e-mail all’indirizzo info@mtm.torino.it, scritto anche sulla lettera che ha ricevuto, indicando nominativo e indirizzo che compaiono sulla lettera. La segnalazione sarà inoltrata alla società incaricata delle interviste che effettuerà le verifiche del caso e le comunicherà l’esito.
 
Nei casi residuali di persone che non hanno email, consigliare di chiamare per telefono la Segreteria dell’Agenzia della mobilità piemontese al numero 011 3025 223 (da lunedì a giovedì, ore 9.00-13.00, 14.45-17.30; venerdì ore 9.00-13.00) avvertendo che la Segreteria raccoglierà la richiesta ma non potrà effettuare direttamente le verifiche..

Nei giorni scorsi ho ricevuto una telefonata di una persona che mi voleva intervistare e che, tra l’altro ha citato uffici o agenzie della Regione Piemonte. Come è possibile dal momento che non compaio/ ho chiesto di non comparire negli elenchi telefonici? Come è possibile che questa persona fosse in possesso del mio numero di telefono cellulare/ del mio numero di telefono di casa?

Risposta:
Ho capito, la ringrazio della segnalazione. Effettivamente è in corso una indagine effettuata dalle società IRTECO di Torino e CSA di Roma per conto dell’Agenzia della Mobilità Piemontese alla quale la Regione Piemonte è consorziata. Per le interviste sono stati estratti a caso recapiti di telefonia fissa, presenti sugli elenchi telefonici pubblici e recapiti di telefonia mobile di persone che hanno dato il consenso ad essere contattate per fini statistici.
Se lei non compare negli elenchi pubblici della telefonia fissa ed ha esplicitamente negato il consenso ad essere contattato per fini statistici al suo numero di telefono mobile la telefonata è stata effettuata per errore.
La compagnia telefonica potrebbe non aver ancora cancellato il suo numero dagli elenchi telefonici pubblici o non aver recepito il suo diniego ad essere contattato al numero di cellulare, oppure la società che effettua le interviste potrebbe aver usato elenchi non aggiornati. Per ragioni di tutela della privacy noi non abbiamo accesso all’elenco delle persone contattate dalle Società incaricate delle interviste e quindi non possiamo fare controlli. Se lo desidera può inviare una segnalazione via e-mail all’indirizzo info@mtm.torino.it indicando il nominativo del titolare dell’utenza telefonica o il numero telefonico dal quale ha risposto. La segnalazione sarà inoltrata alla società incaricata delle interviste che effettuerà le verifiche del caso e le comunicherà l’esito.
 
Nei casi residuali di persone che desiderano effettuare la verifica e non hanno email, consigliare di chiamare per telefono la Segreteria dell’Agenzia della mobilità piemontese al numero 011 3025 223 (da lunedì a giovedì, ore 9.00-13.00, 14.45-17.30; venerdì ore 9.00-13.00) avvertendo che la Segreteria raccoglierà la segnalazione ma non potrà effettuare direttamente le verifiche. 

Ho saputo che è in corso una indagine telefonica sulla mobilità con interviste ad abitanti del mio Comune. Vorrei partecipare all’indagine ed essere intervistato anch’io.

Risposta:
La ringrazio dell’interessamento all’iniziativa. Mi spiace ma non è possibile partecipare all’indagine su base volontaria.
Per maggiori informazioni sulla selezione del campione da intervistare le consiglio di consultare il sito dell'Agenzia della mobilità piemontese 
 

Azioni sul documento