Agenzia


Consorzio di interesse regionale

Indicatore di tempestività dei pagamenti

Sezione relativa all'indicatore di tempestività dei pagamenti, come indicato all'art. 33 del d.lgs. 33/2013

Indicatore di tempestività dei pagamenti

L'indicatore dei tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture per il funzionamento dell’Agenzia nel periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2013 è di 33,13 giorni dalla data di ricevimento della fattura. Tale indicatore è stato determinato escludendo le fatture per le quali il rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) è risultato tardivo nonché quelle interessate dall’attivazione dell’intervento sostitutivo della stazione appaltante in caso di DURC irregolare ai sensi dell’art. 4 del DPR 5 ottobre 2010 n. 207.

Si sottolinea che le date di scadenza delle fatture previste dai contratti stipulati dall’Agenzia fino al 31 dicembre 2013 prevedono diversi termini di pagamento (anche 90 giorni data fine mese ricevimento fattura). Laddove non espresso, il termine di pagamento applicato è 30 giorni dalla data di ricevimento della fattura, nel rispetto di quanto previsto dalle direttive 2000/35/CE in data 29/06/2000 e 2011/7/CE in data 16/02/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio, recepite dal D.Lgs. 9 ottobre 2002 n. 231 e dal D.Lgs. 9 novembre 2012 n.192.

Per quanto attiene le spese finanziate mediante trasferimenti dalla Regione Piemonte o dallo Stato, con particolare riferimento ai servizi minimi del trasporto pubblico locale, l’indicazione dei tempi medi di pagamento delle spese regolarmente impegnate è subordinato all’erogazione dei finanziamenti da parte di tali Enti e quindi di norma si procede al pagamento nel termine di trenta giorni dalla data di materiale riscossione delle somme trasferite. Nel caso in cui invece i finanziamenti siano già pervenuti, si osservano i termini contrattuali previsti.

Misure organizzative per garantire il pagamento delle somme dovute per somministrazioni, forniture ed appalti

L'Agenzia, nell’approvare il Piano Esecutivo di gestione 2009 con deliberazione del CdA n. 3/2 del 12 marzo 2009, ha definito l’obiettivo denominato “Gestione informatizzata rapporti con Tesoreria: attivazione mandato informatico” (obiettivo PEG 2.IV – B) al fine di ottenere, tra gli altri, i seguenti vantaggi:

1.  disponibilità immediata dei dati degli ordinativi (reversali di incasso e mandati di pagamento) per l'elaborazione da parte del Tesoriere

2.    accelerazione dei tempi e dei processi di pagamento

3. controllo e monitoraggio immediato dei flussi trasmessi al Tesoriere e controllo delle tempistiche di esecuzione.

Dopo una prima fase di sperimentazione e di avvio, a partire dal 1 gennaio 2010 è stato pertanto reso pienamente operativo il sistema telematico di comunicazione con il Tesoriere, a seguito del quale le operazioni di pagamento avvengono tramite procedura informatica e il cui beneficio risulta nella semplificazione ed immediatezza operativa delle disposizioni di pagamento dell’Ente.

Azioni sul documento