Agenzia


Consorzio di interesse regionale

SFR Piemonte - "bacino centro-sud"

Ai fini della notifica di cui all'articolo 7, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 1370/2007 -da effettuare un anno prima dell’inizio della procedura di gara- il 28/02/2015 è stato pubblicato sul Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea l'Avviso di pre-informazione relativo al contratto di servizio pubblico dei servizi ferroviari della Regione Piemonte denominato SFR Piemonte - bacino centro-sud".

L'area sud del SFR è articolata su tre servizi Regionali veloci (RV):
— i RV Torino-Cuneo e Torino-Savona sono cadenzati e coordinati tra di loro per offrire un servizio orario nella tratta comune tra Torino e Fossano. Nei nodi di Fossano e Cuneo si articolano i servizi regionali (R) verso Limone-Ventimiglia e verso Ceva-S.Giuseppe di Cairo;
— i RV Torino-Genova hanno un cadenzamento orario e realizzano i nodi di interscambio a Asti (verso Acqui) e ad Alessandria (verso Acqui-Savona, Casale-Chivasso, Arquata e Voghera);
Il sistema dell'area sud si relaziona a sud con il sistema della Liguria, a est con il sistema Lombardo e attraverso il nodo di Voghera con il sistema Emilano. Nella tratta Cuneo-Ventimiglia interseca i servizi francesi verso Nice;
Gli assi di collegamento portante sono denominati RV Torino-Cuneo, RV Torino-Savona, RV Torino-Genova; i servizi regionali sono denominati R Fossano-Cuneo- Limone, R Cuneo-Ventimiglia, R Fossano-San Giuseppe di Cairo, R Asti-Alessandria, R Alessandria-Arquata, R Alessandria-Voghera, R Asti-Acqui, R Alessandria-Acqui-Savona;
Fanno parte del bacino anche i collegamenti Asti-Milano (una coppia al giorno) e i treni mare estivi Torino-Savona-Albenga-Imperia.

La quantità di servizi pari a circa 6 500 000 treni-km annui corrisponde alla produzione programmata per l'insieme del servizio SFR bacino centro-nord attualmente attivo (cfr. www.sfmtorino.itwww.sfrpiemonte.it ).

***

Il valore delle compensazioni economiche annue degli obblighi di servizio è variabile fra 70.000.000 EUR annui e 75.000.000 EUR annui e si riferisce ad una produzione pari a quella attualmente programmata pari a circa 6 500 000 treni-km. all'anno.

Le stime sono effettuate sulla base dei costi di produzione attesi in funzione degli obblighi di servizio imposti nonché del livello di copertura dei costi garantito dai ricavi da traffico.

Nel valore stimato sono comprese le compensazioni relative ai costi sostenuti per l'uso dell'infrastruttura mentre non sono ricompresi i ricavi da traffico.

***

Nel corso della validità del contratto il livello quantitativo di produzione dei servizi e le relative compensazioni economiche potranno subire variazioni, in diminuzione o in aumento, in funzione della variazione delle risorse pubbliche disponibili per il finanziamento del contratto.

La programmazione potrà subire variazioni in aumento nel corso dell'intera durata contrattuale per eventuali potenziamenti del servizio (festivo, ore di punta, serale) e attivazione di ulteriori collegamenti regionali.


Il termine per la ricezione delle offerte che sarà indicato nelle lettere d'invito è individuato al 30/06/2016.

 

L'Avviso di pre-informazione può essere scaricato in formato pdf o visualizzato direttamente sul TED (Tenders Electronic Daily) versione online del "Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea", per gli appalti pubblici europei.

 


Azioni sul documento