Agenzia


Consorzio di interesse regionale

Avviso di invito a manifestare interesse a ricevere una richiesta di preventivo in ordine all’affidamento diretto del servizio di brokeraggio assicurativo ai sensi dell’art. 36, 2° comma, lettera a) del D. Lgs. n. 50/2016.

 

Con determinazione n. 549 del 05/07/2019, il Responsabile dell’UO Giuridico, contratti e personale ha avviato un’indagine di mercato mediante pubblicazione sul sito internet istituzionale dell’Agenzia della mobilità piemontese, per 15 giorni, di un avviso di manifestazione di interesse volto ad individuare gli operatori economici cui richiedere preventivo per l’affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo per il periodo di 36 mesi, ai sensi dell’art. 36, 2° comma, lettera a) del D. Lgs. n. 50/2016.

 Con la citata determinazione è stato approvato l’Allegato 2 nel quale è riportata una descrizione dell’oggetto del servizio da affidare.

 La durata dell'affidamento è di 36 mesi con decorrenza iniziale a partire dal 01/09/2019.

 Il servizio di brokeraggio assicurativo sarà remunerato tramite le provvigioni poste a carico delle compagnie assicuratrici con le quali l’Agenzia stipulerà i contratti assicurativi e pertanto nel preventivo si richiederà di valorizzare le aliquote provvisionali.

 Si riportano di seguito le coperture assicurative attualmente in corso per l’Agenzia della mobilità piemontese con l’indicazione dei relativi premi lordi annui:

 Responsabilità civile verso terzi e prestatori di lavoro: premio lordo annuo € 1.700,00;

Incendio del patrimonio ed altri danni ai beni: premio lordo annuo € 530,00;

All risks apparecchiature elettroniche: premio lordo annuo € 665,00;

Responsabilità Patrimoniale della Pubblica Amministrazione: premio lordo annuo € 7.088,00.

 I soggetti interessati a partecipare alla procedura possono inviare a mezzo PEC all’indirizzo PEC dell’Agenzia mtm.torino@cert.ruparpiemonte.it la propria manifestazione d’interesse (Modulo A), con oggetto “Manifestazione d’interesse a ricevere una richiesta di preventivo in ordine all’affidamento diretto del servizio di brokeraggio assicurativo ai sensi dell’art. 36, 2° comma, lettera a) del D. Lgs. n. 50/2016” sottoscritta dal legale rappresentante con cui dovranno dichiarare:

 i dati identificativi dell’operatore economico (denominazione e ragione sociale, partita IVA e Codice Fiscale, sede legale, recapiti di contatto: PEC, telefono e-mail);

  1. di essere interessati a ricevere una richiesta di preventivo;
  2. di non trovarsi in alcuna delle situazioni di esclusione di cui all'art. 80 del D.Lgs.. n.50/2016;
  3. di possedere i seguenti requisiti di idoneità professionale:
  • essere iscritto al Registro delle Imprese della CCIAA di competenza per l’esercizio dell’attività inerente con l’oggetto dell’appalto;
  • essere iscritto al Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi, sezione B, di cui all’art. 109 del D.Lgs 7 settembre 2005, n. 209 e successivi regolamenti IVASS;
  • aver stipulato una polizza di assicurazione per responsabilità civile per l’attività svolta, che contempli le coperture rischi e un massimale conformi a quanto previsto dal D.Lgs. 209/2005;
  1. di aver letto il contenuto della determinazione n. 549 del 05/07/2019 e della descrizione dell’oggetto del servizio da affidare;
  2. di essere consapevole che la manifestazione d’interesse non vincola in alcun modo l’Agenzia della mobilità piemontese;
  3. di essere consapevole degli obblighi applicabili, in quanto compatibili, ai collaboratori a qualsiasi titolo e delle disposizioni applicabili agli operatori economici (art. 18) indicate nel Codice di Comportamento dell’Agenzia della mobilità piemontese di cui dichiara di aver preso visione;
  4. di non aver concluso contratti o conferito incarichi in violazione delle disposizioni di cui all’art. 53, comma 16 ter del d.lgs. 165/2001[i] ovvero con dipendenti dell’Agenzia che hanno cessato il rapporto di lavoro con la medesima da meno di tre anni i quali, negli ultimi tre anni di servizio, hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto di quest’ultima e nei confronti dell’operatore economico;
  5. di aver preso visione del Piano Triennale di Prevenzione della corruzione dell’Agenzia della mobilità piemontese reperibile al seguente link:

http://mtm.torino.it/it/amministrazione-trasparente/altri-contenuti-corruzione/corruzione

  1. di autorizzare ai sensi del Regolamento UE 679/2016 in materia di protezione dei dati personali (“GDPR”) e, in ogni caso, della normativa privacy applicabile il trattamento dei dati contenuti nella presente istanza e nei relativi allegati esclusivamente nell’ambito e per fini istituzionali dell’Agenzia della mobilità piemontese.

Il presente avviso è finalizzato esclusivamente a ricevere manifestazioni d’interesse per individuare gli operatori economici cui richiedere preventivo, in modo non vincolante per l’Ente senza l’instaurazione di posizioni giuridiche od obblighi negoziali nei confronti dell'Ente, che potrà non dar seguito all’affidamento, senza che gli operatori possano vantare alcuna pretesa.

L’invio della manifestazione di interesse non costituisce prova di possesso dei requisiti generali e speciali richiesti per l'affidamento del servizio, che invece dovrà essere dichiarato dall’interessato ed accertato dalla Stazione Appaltante, con le modalità definite dall’ANAC nelle Linee Guida 4 con riferimento agli affidamenti diretti di forniture e servizi di importo fino a € 5.000,00, in occasione dell’affidamento del servizio.

Verranno prese in considerazione le manifestazioni di interesse che perverranno entro le ore 12:00 del giorno 19/07/2019.

Torino, lì 05/07/2019

 

Il Responsabile dell’U.O.

Giuridico, Contratti e Personale

 

[i] Articolo 53, comma 16-ter del d.lgs. 165/2001: “I dipendenti che, negli ultimi tre anni di servizio, hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto delle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, non possono svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati destinatari dell'attività della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri. I contratti conclusi e gli incarichi conferiti in violazione di quanto previsto dal presente comma sono nulli ed e' fatto divieto ai soggetti privati che li hanno conclusi o conferiti di contrattare con le pubbliche amministrazioni per i successivi tre anni con obbligo di restituzione dei compensi eventualmente percepiti e accertati ad essi riferiti.”

 

Avviso in formato pdf

Modulo A Istanza

Allegato 2

 

Azioni sul documento